Questo sito utilizza i cookie

Su questo sito utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Per cosa li usiamo?
Per permetterti di utilizzare alcune funzionalità del sito, per raccogliere dati statistici anonimi e per fini di marketing. La scelta rimane tua.

Mostra dettagli
Preferenze Cookie
Necessario

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

Vedi la lista completa
Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima, escludendoli dal consenso dell'utente.

Vedi la lista completa
Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

Vedi la lista completa


Steve McCurry Icons

La mostra del grande fotografo da Aprile a Villa Mussolini di riccione

Steve McCurry è uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea ed è un punto di riferimento per un larghissimo pubblico, soprattutto di giovani, che nelle sue fotografie riconoscono un modo di guardare il nostro tempo e, in un certo senso, “si riconoscono”. In ogni scatto di Steve McCurry è racchiuso un complesso universo di esperienze e di emozioni e molte delle sue immagini sono diventate delle vere e proprie icone, conosciute in tutto il mondo, a partire dal Sharbat Gula, la ragazza afghana che alcuni considerano la Monna Lisa del nostro tempo. Nella sua straordinaria galleria di ritratti emerge con forza l’antica passione “cinematografica”. L’obiettivo di Steve McCurry ha saputo raccogliere immagini di grande poesia anche nei luoghi del mondo dove la vita è più difficile, ma non mancano gli scatti più terribili, che documentano la guerra, la violenza e le atrocità di cui, purtroppo, l’umanità sa rendersi protagonista e che McCurry ha documentato, dalle Torri gemelle fotografate dal suo studio a New York alla guerra del Golfo, dalla guerra in Afghanistan al Giappone dopo lo tsunami, dai bambini soldato al dolore degli ospedali.

Nato a Philadelphia nel 1950, Steve McCurry comincia presto a collaborare come fotografo con un giornale locale. Dopo tre anni, decide di recarsi in India, da dove passa in Pakistan e poi in Afghanistan insieme a un gruppo di mujaheddin, dove realizza il suo primo straordinario reportage. Da allora collabora con alcune delle riviste più prestigiose: Time, Life, Newsweek, Geo e il National Geographic. Con una carriera di oltre quarant’anni si è affermato come uno dei più grandi fotografi del mondo.

 

STEVE McCURRY

ICONS

Villa Mussolini, Viale Milano 31

14 Aprile 2022 – 18 Settembre 2022

 

Orari di apertura dal 14 Aprile al 12 Giugno

Dal Martedì al Venerdì dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 20

Sabato e Domenica dalle 10 alle 20

Lunedì chiuso

 

Orari di apertura dal 13 Giugno al 18 Settembre

Dal Martedì al Venerdì dalle ore 16 alle 24

Lunedì chiuso

 

Aperto dalle ore 10 alle 20 durante i seguenti giorni Festivi
Aprile: dal 14 al 18, dal 23 al 25, il 29 e 30

Maggio: 1°

Giugno: 2 e 3

 

Biglietti

Audioguida inclusa nel biglietto di ingresso

Open € 13,00

Intero € 12,00

Ridotto € 10,00 per gruppi di almeno 12 visitatori e titolari di convenzioni appositamente attivate

Ridotto speciale € 5,00 per scuole e giovani fino a 24 anni

 

Gratuito per minori di 6 anni, 2 accompagnatori per classe e accompagnatore di disabili

 

Diritto di prenotazione: € 1,00 a persona

 

Informazioni e prenotazioni

www.civita.art

serviziculturali@civita.art

 

Villa Mussolini tel. 0541 601457

Ufficio IAT tel. 0541 426050

 

A cura: Comune di Riccione, in collaborazione di Civita Mostre e Musei, Maggioli Cultura e dell’agenzia SudEst57.

Offerte speciali