Shopping E Sapori

Rimini
Le vie dello shopping

La voglia di shopping non vi manca mai? Allora siete proprio nel posto giusto. Basta solo uscire dall' hotel. Le boutique più esclusive, alcune tra le più famose "Vie della Moda" in Italia, le marche più prestigiose, le ultime tendenze, i piccoli negozi dove trovare delle vere e proprie “chicche” hanno reso la Riviera Romagnola un luogo cult in fatto d’acquisti, conosciuto anche all'estero. Tuffatevi tra le vetrine illuminate fino a tarda sera per trovare finalmente quel paio di scarpe che cercate da tanto o per togliervi un piccolo sfizio, senza spendere una follia, troverete tanti capi griffati.

 

vino

Cucina tradizionale

Ai vertici della cucina marinara, il brodetto alla riminese, denso di pomodoro e nero di pepe, le seppie stufate e le grigliate di pesce tra i secondi di carne, la porchetta, la trippa e le grigliate miste la piadina da farcire con pecorino, ricotta, squacquerone e salumi i pani tipici : il casereccio di Bizulà dalla terra : la patata di Montescudo, tartufi e castagne, e il buonissimo olio extravergine Dop delle Colline di Romagna dalle abili mani delle "sfogline", escono passatelli, tagliatelle, gnocchi, cappelletti e strozzapreti. Qui trovate il Ricettario per preparare alcuni piatti romagnoli.

 

 

Enogastronomia
Vino e dessert

Per tutti vale un consiglio: le pietanze esaltano il loro sapore se accompagnate dai vini di produzione locale, i selezionatissimi Doc dei Colli di Rimini. Un'ultima cosa, non si dovrebbe mai abbandonare la tavola senza prima avere assaggiato i dolci: Miacetto di Cattolica, Ciambella, Bustrengo, Sanguinaccio, Saba, Savor, Piada dei Morti (in autunno) e sorseggiato un bicchiere di nocino.

 

 

artigianato

 Artigianato locale

L'acquisto più tipico è quello delle tele stampate a ruggine. Tralci di vite, spighe di grano, grappoli d'uva, galli e colombine sono i disegni tradizionali delle tovaglie romagnole. Il colore più antico è il ruggine, a cui si sono aggiunti nei secoli il blu cobalto e il verde. Per scoprire i segreti di quest'arte è possibile visitare alcuni laboratori, che assomigliano un po' a dei musei, come la Stamperia Marchi di Santarcangelo che conserva un mangano tipico del Seicento. Ancora artigiani al lavoro a Montefiore, Montescudo e Montecolombo dove si producono le terrecotte tradizionali, mentre per il ferro battuto bisogna recarsi a Mondaino e Montegridolfo.